Come scegliere le galline (invece che le uova) per avere successo?

Questo articolo di Daniel Goleman (http://intelligenzaemotivainazienda.blogspot.it/2013/01/il-test-delle-caramelle.html?goback=.gde_2809441_member_206995830&m=1) evidenzia come le persone capaci di aspettare a soddisfare i propri desideri in vista di maggiori risultati futuri siano quelle che hanno maggiore successo nella vita.

L’articolo prende spunto da una ricerca nella quale dei bimbi di 4 anni erano lasciati soli con una caramella e la promessa – se non l’avessero mangiata subito – di ottenerne altre due. A distanza di anni, chi non aveva mangiato la caramella aveva maggiore resistenza allo stress e un punteggio nei test di ammissione al college molto più elevato.

Insomma, la gallina di domani premia più dell’uovo di oggi.

Leggendo l’articolo, non si può non pensare che un discorso analogo valga anche per le organizzazioni: le aziende di successo sono quelle che sanno pensare a lungo termine, che non ricercano il profitto oggi a scapito della solidità di domani.

I nostri imprenditori più importanti sono quelli che hanno avuto una visione chiara di quello che volevano ottenere e l’hanno perseguita con costanza, senza scoraggiarsi alle prime difficoltà o cercare scorciatoie.

È chiaro però che , se vogliamo che la nostra organizzazione “scelga la gallina”, dobbiamo fare in modo che questo sia l’atteggiamento prevalente delle persone che vi lavorano.

Bella idea, ma come fare?

A questo proposito, ci viene in aiuto un’altra ricerca, pubblicata sul sito del Corriere della Sera. http://www.corriere.it/salute/pediatria/12_novembre_28/test-marshmallow-autocontrollo-bambini_7b577a58-2d85-11e2-9fd6-1d698914d372.shtml

Questa ricerca dimostra che i bambini – ma molto ragionevolmente questo è vero anche per gli adulti – hanno maggiori capacità di autocontrollo e di attendere per ottenere qualcosa di meglio in futuro quando vivono in un ambiente affidabile e predittibile.

Un ambiente nel quale se si dice che verrà fatta una cosa, questa effettivamente avviene.

Indicazioni per le organizzazioni?

Sicuramente una riflessione sulla trasparenza delle regole, con particolare riferimento ai sistemi premianti (che, chiaramente, devono incentivare anche a perseguire obiettivi di lungo periodo).

Chiarezza e condivisione delle strategie e dei valori di fondo che guidano l’organizzazione sono poi un elemento importante per aiutare i lavoratori a ritrovare la coerenza nei comportamenti e nelle scelte del management.

Altrettanto importante – e questa purtroppo è una merce molto rara – è la capacità dei manager di ammettere e spiegare alcuni cambiamenti di direzione che sono molto frequenti nei periodi di crisi e che, se non spiegati, creano forte disorientamento nei dipendenti e minano in modo significativo la fiducia nel management.

Riuscire a presidiare questi elementi – come ci spiegano queste due ricerche – oltre agli altri effetti positivi, porta ad una maggiore capacità di investire sul futuro e, quindi, ad un maggiore successo.

Successo delle persone; e delle organizzazioni delle quali fanno parte.

 

 

Immagine: Image credit: <a href=’http://www.123rf.com/photo_8090132_hen-with-eggs.html’>milla74 / 123RF Stock Photo</a>